INTERIORS

07 febbraio 2014

Interni contemporanei a Kiev

L'appartamento che voglio mostrarvi oggi è la rivisitazione contemporanea di un'abitazione che si trova in un edificio del diciannovesimo secolo a Kiev, progettato dall'interior designer Olga Akulova, e che ha vinto il premio "Art Space" come miglior appartamento del 2013 in Ucraina. 


La pianta è interessante perchè distribuita su due livelli sfalsati collegati da alcuni gradini, il cui centro ideale è il bagno, che si trova a cavallo tra la zona living e la zona notte. Ma procediamo seguendo la numerazione degli ambienti presenti sulla pianta stessa.


 L'ingresso dà direttamente sulla zona living, che a sua volta è collegata alla zona notte dai gradini che si intravedono nella foto qui in alto. Notiamo anche una differenza nell'uso del materiale (legno e piastrelline bianche) tra scala e pavimento. I problemi relativi all'impiantistica - frequentissimi nelle ristrutturazioni - sono stati risolti con un controsoffitto in cui sono presenti faretti a spot, e con una boiserie contemporanea che riveste la parete dietro il divano (di Gervasoni), in cui sono allocate le prese ma che ha anche funzione di supporto. Bella la soluzione dell'infisso, che sembra un quadro.
E se siete allergici alla polvere potete copiare l'idea del tappeto disegnato per terra!


Particolare del salotto: la libreria è fatta di un sottilissimo laminato metallico che poggia su un "gradino" in muratura rivestito delle stesse piastrelline della scala. La poltrona è un pezzo di design di cui sinceramente mi sfugge il marchio (sorry), ma la lampada è uno dei mie oggetti preferiti ever: si chiama MayDay, del designer Konstantin Grcic.


Vista dal salotto verso la cucina: possiamo vedere meglio il controsoffitto, ma anche il pilastro messo in evidenza da colore nero in contrasto con i toni chiari dell'ambiente e, in fondo, dei condotti dal sapore industriale.



Vista dalla cucina verso il salotto: si nota il banco di lavoro in acciaio lucido e la composizione ordinata e geometrica dei pensili. Nel particolare della cucina, la "banda" di acciaio appena sotto le prese mi fa pensare che anche in questo caso l'impianto elettrico passi di qui, senza che sia stato necessario rompere il muro.





Proseguendo oltre la cucina troviamo gli scalini che ci conducono alla zona pranzo. L'armadio a muro in legno presenta una scanalatura che funge da maniglia, e si contrappone allo storage a vista in acciaio posto al suo fianco. Il muro in mattoni è lasciato a vista, ma è stato tinteggiato di bianco per uniformarlo al resto della casa. 



Il bagno ha la stessa cifra stilistica geometrica ed essenziale del resto della casa. Anche qui ritroviamo la stessa piastrellina quadrata bianca, che si accompagna al rivestimento ceramico intorno alla vasca da bagno che presenta la stessa nuance del legno del lavandino. Dalla foto non si capisce molto, ma se guardate la pianta si vede che la vasca da bagno si raggiunge con uno scalino. La lampada è un altro pezzo di design che mi piace molto, ovvero la Cage di Foscarini in collaborazione con Diesel.



 L'armadiatura di fronte alla porta del bagno ci conduce fino alla camera da letto (anche il letto, come il divano, è di Gervasoni), che è raggiungibile anche dagli scalini che salgono dal salotto, riportandoci al punto di partenza.
Il risultato finale è un ambiente sobrio ma di carattere, in cui ancora una volta sono i materiali a fare la differenza. Poi ci sono un sacco di pezzi di design italiano e questo mi piace moltissimo! 

Questo non è il primo interno ucraino di cui scrivo, avevo fatto un post su un altro bellissimo progetto che si trova sempre a Kiev, che potete trovare qui.

Progetto trovato su Desire to Inspire.



English text

The apartment that I want to show you today is a contemporary renovation of a house that is located in a nineteenth century building in Kiev, designed by interior designer Olga Akulova , and has won the " Art Space " as the best apartment of 2013 in Ukraine.The plant is interesting because it consists of two levels connected by a few steps, whose ideal center is the bathroom, which is located in between the living area and the sleeping area. But let us proceed following the numbering of the environments on the plant itself.The entrance gives directly on the living area, which is connected to the sleeping area from some steps. We also notice a difference in the use of the material ( wood and white tiles ) between ladder and floor. The problems related to the systems - frequent in renovations - have been resolved with a ceiling with spotlights, and with a contemporary wood paneling that covers the wall behind the couch ( Gervasoni ), which is the place for the sockets and that also has a support function. The solution for the frame is beautiful, because it  looks like a painting.And if you're allergic to dust , you can copy the idea of the carpet drawn on the ground!Detail of living room: the bookshelf is made of a very thin sheet metal.The chair is a piece of design which frankly I'm missing the mark (sorry) , but the lamp is one of my favorite design things ever : it is called MayDay, designer Konstantin Grcic .View from the living room to the kitchen: we can see better the ceiling , but also the pillar highlighted by black color in contrast with the light tones of the environment, and conduits with an industrial flavor .View from the kitchen into the living room: you can see the work bench in steel mirror polished and tidy, geometric wall units. In particular, the " band " of steel just below the outlets makes me think that even in this case the electrical system is located here, so that it wasn't necessary to break the wall .Going beyond the kitchen there are the stairs that lead us to the dining area . The storage in wood has a groove that serves as a handle , and is opposed to the steel storage placed at his side. The brick wall is left bare, but it was painted white to bring it to the rest of the house.The bathroom has the same geometric and essential style of the rest of the house . Here too we find the same white squared tile , which is accompanied by the ceramic coating around the bathtub that has the same shade of the wood of the sink. From the picture you do not understand much, but if you look at the map you can see that the bathtub is reached by a step. The lamp is another piece of design that I really like , which is the Foscarini Cage in collaboration with Diesel .The wardrobe in front of the bathroom door leads to the bedroom ( even the bed , such as the sofa , is by Gervasoni ), which can also be reached by steps leading from the living room , bringing us back to the starting point .The end result is sober but with character, in which once again are the materials to make a difference. Then there are a lot of pieces of Italian design and I love it !This is not the first Ukrainian interior I wrote about, I had done a post on another beautiful project which is always located in Kiev. You can find it here.




Be First to Post Comment !
Posta un commento