INTERIORS

Image Slider

22 luglio 2014

Rinnovo di un piccolo appartamento a Melbourne

Come dico sempre, un buon progetto d'interni si riconosce dal carattere, indipendentemente dai metri quadri a disposizione. E anche l'appartamento che vi mostrerò oggi ne è una prova. Il progetto di interior decor di questa abitazione di Melbourne è stato curato direttamente dai proprietari, Olivia Tipler e Daryl Pelchen, che hanno reso l'atmosfera luminosa ed accogliente grazie a scelte di stile azzeccate.









Il living comprende sia il salotto che la cucina a vista, e gode di una intensa luminosità grazie alla parete finestrata che dà sul giardino. Elementi vintage e materiali naturali si armonizzano totalmente con complementi d'arredo contemporanei nei toni del bianco, che danno ancora più luce; il tutto sferzato dai tocchi di colore dei quadri, dei libri e dei tessili. 













La cucina a isola, dello stesso colore dei mobili del living, fornisce un piano d'appoggio in più oltre al tavolo, e favorisce la convivialità durante la preparazione dei cibi.
















Anche la camera da letto gode di una luce intensa, accentuata ancora una volta dall'utilizzo di arredi bianchi. In appartamenti di piccole dimensioni è infatti fondamentale l'uso di colori neutri che diano respiro alle stanze, evitando l'effetto di rimpicciolimento dato da toni più squillanti. Anche la scelta di un pavimento senza fughe è vincente in caso di ambienti piccoli. 







Immagini via, foto di James Geer

Vi faccio notare che alcuni dei pezzi di questo appartamento si possono tranquillamente reperire all'Ikea. Per quanto riguarda le finiture, pareti bianche e pavimento in legno scuro a contrasto è una combinazione easy ed elegante. Quindi, la risposta all'annosa questione se si possa avere una casa bella senza spendere un capitale è: assolutamente sì!


English text

As I always say, you can recognize a good interior project by the character, regardless of teh square meters available. And the apartment that I'm going to show you today is a proof. The interior decor of this Melbourne house has been managed by the owners, Olivia Tipler and Daryl Pelchen, who made the atmosphere bright and friendly thanks to spot-style choices. 
The living area includes both the lounge and the kitchen, and enjoys an intense luminosity through the windowed wall overlooking the garden. Vintage elements and natural materials blend seamlessly with contemporary furnishings in shades of white, which give more light, all whipped by the touches of paintings and textiles colors. The kitchen island, in the same color of the furniture of the living room, provides a work surface in addition over the table, and favors conviviality during food preparation. 
Even the master bedroom enjoys an intense light, accented again by the use of white furniture. In small apartments is fundamental the use of neutral colors that give breath to the rooms, avoiding the effect of shrinkage given by blaring tones. Even the choice of a floor without joints is winning in the case of small environments. 
Let me point out that you can easily find some of the pieces of this apartment at Ikea. As for the finish, white walls and dark wooden floor in contrast is an easy and elegant combination. So, the answer to the age-old question of whether you can have a beautiful home without spending a fortune is: absolutely yes!
18 luglio 2014

Il design della luce: Drop Top Lamp Shade di Plumen

Plumen, brand che per primo ha ridisegnato il bulbo delle lampadine rendendolo a tutti gli effetti un oggetto di design, ha lanciato recentemente il paralume Drop Top Lamp Shade, che lavora in tandem con Plumen 001 creando una moderna icona del lighting design. Realizzata in vetro soffiato, oltre a dirigere la luce in modo diretto come una lampada a spot, mantiene visibile il bulbo illuminante al suo interno, dandogli una sfumatura diversa a seconda che lo si scelga bianco, nero o ambra. Questo è uno di quei classici oggetti che con la sua semplicità può  dare carattere ad una zona dining o living un po' trascurata, con un vantaggio energetico oltre a quello estetico. La Drop Top Lamp Shade verrà distribuita nei negozi a settembre, ma potete preordinarla nel web-shop del sito già da adesso (e riuscite a portarvi a casa un oggetto di design originale con una spesa contenuta!).




Via



English text

Plumen, a brand that first has redesigned the light bulb making it effectively a design object, has recently launched the Drop Top Lamp Shade, which works in tandem with Plumen 001 by creating a modern lighting design icon. Made of blown glass, it directs the light as a spot lamp, but it also keeps the bulb visible on the inside, giving it a different shade depending on whether you choose black, white or amber. This is one of those classic items that with its simplicity can give character to a dining or living area a little overlooked, with an energetic advantage over the aesthetic. The Drop Top Lamp Shade will be distributed in stores in September, but you can preorder it at the web-shop even now (and you can bring home an original piece of design with a limited expense!).
14 luglio 2014

Design on Board: il design è nomade

Comincio la settimana in bellezza parlandovi di Design on Board, un progetto itinerante ideato per portare il Made in Italy in tutta Europa. L'art director Arianna Malagoli è partita il 22 giugno da Milano per un viaggio che per sei mesi la vedrà attraversare diversi Paesi, ovvero Germania, Danimarca, Olanda Belgio, Inghilterra, Francia, Portogallo, Spagna e Isole Baleari. E ho usato la parola "attraversare" non a caso. Arianna sarà al volante di una sorta di camper che però è una vera e propria casa mobile: Hometta, ridisegnata con la consulenza di Ludovica+Roberto Palomba e patrocinata da ADI. 



Foto di Enrico Valvo via Domus Web

Sarà il tema del viaggio, sarà il concetto di nomadismo, ma a me sembra un'iniziativa incredibilmente poetica, soprattutto perché esprime una grande e profonda passione per il design e per il Made in Italy. Perché "la condivisione delle esperienze reali è il modo più efficace per comunicare la qualità".



English text

I'll start the week with a flourish by telling you about Design on Board, a travelling project thought to bring the Made in Italy throughout Europe. The art director Arianna Malagoli left Milan on june 22nd for a six months trip across several countries: Germany, Denmark, Holland Belgium, England, France, Portugal, Spain and the Balearic Islands. And the use of the word "across" is no coincidence. Arianna will be at the wheel of a motorhome which is sort of a real mobile home: Hometta, redesigned with the help of Ludovica + Roberto Palomba and sponsored by ADI. 
I don't know if it is for the theme of travelling or for the nomadism, but to me it seems an incredibly poetic initiative, especially because it expresses a great and profound passion for design and for the Made in Italy. Because "the sharing of real experiences is the most effective way to communicate quality."